Nascetta

GRAPPOLO NAS-CETTA VENDEMMIA

Secondo Lorenzo Fantini nel 1883 era diffusa in tutto l’Albese. Dopo l’avvento della viticoltura moderna con l’introduzione dei vigneti monovarietali, questo vitigno riduce notevolmente la sua distribuzione, fino a sopravvivere all’interno di pochi vigneti nel comune di Novello. A partire dalla metà degli anni 90, grazie ad Elvio Cogno e della facoltà di agraria dell’Università di Torino, si reintroduce la coltivazione di tale varietà in tutto l’areale della Langa. Ad oggi si può considerare l’unico vitigno a bacca bianca autoctono della Langa del Barolo.

Nel passato era considerata un’uva a triplice attitudine: da mensa, da vino (“Dalle uve Anascette puossi ancora ottenere vero vino del Reno.” Gagna G., 1873) e da spumantizzazione. Oggi viene utilizzata per la produzione di vini bianchi secchi ed è in fase di sperimentazione la produzione di vini passiti. Ottimi risultati si ottengono dalla distillazione delle vinacce, producendo una grappa morbida con note fruttate che ricordano il vino stesso.

Vino strutturato e di giusta acidità, con note floreali (acacia), fruttate (mela, pesca bianca e gialla, e frutti tropicali a maturazione avanzata dell’uva), e di miele.

https://it.wikipedia.org/wiki/Nascetta

 

THE NASCETTA GRAPES

According to Lorenzo Fantini, in 1883 Nascetta was grown throughout the Alba region. With the advent of modern winemaking techniques and the introduction of the single-variety vineyards, the presence of this vine fell dramatically, surviving only in a few vineyards in the Novello district. From the mid ’90s, thanks to Elvio Cogno and the staff of the Faculty of Agriculture of the University of Turin, the cultivation of this grape variety was restored throughout the Langhe area. As of today, Nascetta can be considered the only white grape variety native of the Barolo area.

In the past it was considered for different uses: table wine, a still wine variety (“From Anascette grapes you can obtain a true wine of the Rhine.” Gagna G., 1873) and a sparkling wine. Today it is used for the production of dry white wines, while the production of partially dried grape wine is currently at an experimental stage. Distilling the marc gives excellent results, producing a soft grappa with fruity notes reminiscent of the wine itself.

The Nascetta wine shows a good structure and acidity level, with notes including floral (acacia), fruity (apple, white and yellow peach, and tropical fruits at an advanced state of maturity of the grapes), and honey.

https://it.wikipedia.org/wiki/Nascetta

English translation by ELISA PESCE TRADUZIONI TECNICHE & EDITORIALI (https://eptrad.wordpress.com)

Image778

Annunci

2 thoughts on “Nascetta

  1. corrado de crescenzo 26 maggio 2016 / 17:07

    Gradirei sapere se il grande Elvio Cogno ha fatto distillare grappa dalle vinacce della Sua Nascetta ed in caso affermativo come e dovbe trovarla.
    Grazie e cordiali saluti.
    corrado de crescenzo

    Mi piace

    • fedemoznich 30 maggio 2016 / 9:53

      Buongiorno Corrado, non mi risulta esista un distillato da vinaccia Nascetta Elvio Cogno ma può chiedere direttamente al produttore. A mia conoscenza esiste una grappa Nascetta di Sartirano (Cantine San Silvestro) distillate da Marolo

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...